cane che gioca con l'anatra gialla

Come alleviare lo stress del cane quando va dal veterinario

Icona Autore dall'azienda KONG

Può essere un compito difficile, ma questo blog è qui per aiutarvi.

Avere un cane nella propria vita può essere gratificante a molti livelli. Dal punto di vista emotivo, apportano una ricchezza alla nostra vita. Dal punto di vista fisico, possono essere un catalizzatore per una maggiore attività fisica, importante per la salute e la forma fisica. I cani ci divertono, ci proteggono e a volte ci ispirano a essere esseri umani migliori. Possono anche far emergere in noi una tenerezza che alcune persone fanno più fatica a mostrare agli esseri umani. Per molti sono membri della nostra famiglia.

Avere un cane comporta alcune responsabilità. Queste includono, ma non si limitano a: fornire un'alimentazione adeguata, un luogo sicuro in cui vivere, stimoli adeguati, esercizio fisico e cure mediche decenti. Non tutti questi benefici saranno facilmente accettati da ogni cane. Le cure veterinarie sono un buon esempio. Mentre alcuni cani non hanno problemi ad andare dal veterinario, altri guardano a questo viaggio con paura e ansia. A seconda del cane, ciò può manifestarsi con sintomi relativamente lievi come ansimare, tremare, lamentarsi, urinare e defecare. Reazioni più gravi includono comportamenti di fuga, ululati eccessivi, abbai e aggressività.

Per alcuni genitori di animali domestici, la difficoltà di portare il proprio cane dal veterinario è abbastanza grave da indurli a rimandare tutti i problemi medici, tranne quelli più critici.

Come addestratore di cani, mi è stato spesso chiesto di diagnosticare e offrire programmi di trattamento per aiutare i cani a superare la paura delle visite veterinarie.

A seconda dell'impegno dei genitori e della gravità delle reazioni del cane, questo comportamento non è sempre stato il più facile da gestire. La buona notizia è che ci sono molte cose che i genitori di animali domestici possono fare per contribuire ad alleviare e talvolta eliminare la paura del cane nei confronti delle visite veterinarie.

Vediamo come affrontare questo comportamento un passo alla volta.

Qual è la prima cosa da sapere?

Per affrontare nel modo più efficace un comportamento, è importante comprenderne la causa principale. Spesso un comportamento, ad esempio un piagnisteo eccessivo, è un sintomo di un problema di fondo. Reagire semplicemente al comportamento senza affrontare le cause reali può portare alla sostituzione del sintomo. Invece di un cane che piagnucola dal veterinario, ora defeca o peggio.

Quali sono quindi le cause alla base di questo comportamento?

Comportamento appreso. I cani non nascono con la paura del veterinario o dell'ospedale veterinario. Si tratta di un comportamento appreso. Questo non significa che i veterinari o il loro personale siano colpevoli. Nessuno si occupa di medicina veterinaria perché non ha a cuore gli animali. La sfida è che alcune delle procedure che un animale domestico deve subire sono spaventose, a volte scomode, invasive e talvolta persino dolorose. Inoltre, i cani non capiscono lo scopo. Sanno solo che quando vengono portati in ospedale succedono cose brutte (dal loro punto di vista). Una volta che imparano ad associare cose negative all'esperienza veterinaria, la paura o l'ansia che provano di solito si manifesta in qualche tipo di comportamento. Abbaiare, disertare, ululare, cercare di scappare, tremare, chiedere aiuto, aggredire, ecc.

Qual è il prossimo passo per affrontare questa sfida?

Primo passo: La sala d'attesa. Cosa succede di solito qui? Il cane capisce che sta andando dal veterinario tra il parcheggio e la porta d'ingresso dell'ospedale. La normale passeggiata al guinzaglio diventa molto meno ansiosa una volta entrati nella sala d'attesa della reception. Il cane riconosce dove si trova e può vedere le reazioni degli altri cani in attesa, molti dei quali saranno stressati. Il cane e il genitore si siedono e aspettano mentre l'ansia aumenta.

Come si fa a cambiare questo comportamento? Il modo migliore per affrontare questo comportamento è cambiare le esperienze del cane durante le visite veterinarie e ripeterle più volte. In questo modo il cane sarà controcondizionato, in pratica sarà rieducato ad avere associazioni diverse e più positive con l'ingresso in ospedale e la permanenza nella sala d'attesa.

Portate il vostro cane all'ospedale veterinario/clinica. Quando arrivate, portatelo nella sala d'attesa, fatelo sedere e iniziate a dargli dei bocconcini super speciali. Io ho sempre usato pezzi di hot dog per questi bocconcini super speciali. So anche che quasi tutti i cani con cui ho lavorato ne andavano matti. Li ho spezzati in circa 20 pezzi per ogni hot dog, quindi si tratta di pezzetti molto piccoli. Sedetevi nella sala d'attesa con il cane e iniziate a lodarlo senza sosta. Ogni 20 secondi circa date loro un pezzetto di hot dog. Dopo circa 5-10 minuti, alzatevi con il cane e andate via. Tornate in macchina, aspettate circa 15 minuti e ripetete la procedura. Quindi, terminate la giornata e tornate a casa. Se lo fate due volte alla settimana per un mese, vi garantisco che la maggior parte dei cani sarà meno ansiosa e molto meno stressata e timorosa di prima durante le visite in ospedale. Se è troppo difficile portare il cane dal veterinario due volte a settimana, fatelo una volta a settimana. Più spesso riuscirete a farlo, più velocemente riuscirete a condizionare il cane a essere meno timoroso.

Qualche altro suggerimento. Gli studi veterinari sono luoghi molto frequentati, quindi è meglio informarsi prima della visita. Spiegate loro cosa state facendo e la maggior parte di loro sarà di grande aiuto. In effetti, a seconda di quanto sono occupati quando arrivate, potreste scoprire che alcuni membri del personale veterinario sono felici di aiutarvi. Nel corso degli anni ho avuto membri del personale di decine di ospedali che si sono avvicinati a me e al cane con cui stavo lavorando, offrendosi di dargli da mangiare e accarezzarlo. Quanto più positiva è l'esperienza del cane, tanto più è probabile che gli piaccia e che impari ad associare cose positive alle visite veterinarie.

Inoltre, cercate di non sovraccaricare il cane. Questo blog è semplicemente una guida. Se vi accorgete che il cane è stanco dopo la prima sessione di 10 minuti, lasciate perdere. Se 10 minuti sono troppi, provate con 5 minuti per iniziare e poi aumentate.

Cosa succede se il cibo non funziona?

Dipende, il vostro cane è normalmente motivato dal cibo o è motivato da cose diverse?

E se il cane non fosse motivato dal cibo?

Se il cane non è motivato nemmeno da bocconcini super speciali, chiedetevi da cosa è motivato. Alcuni cani sono motivati dal gioco. Alcuni amano i giocattoli. Se riuscite a trovare ciò che il cane ama e a offrirglielo in ospedale, siete fortunati. Provate con un giocattolo preferito o con un gioco delicato. La chiave è insegnare al cane ad avere associazioni più positive all'ospedale veterinario.

Cosa succede se il cane è solitamente motivato al cibo, ma non ne vuole sapere di mangiare nello studio veterinario?

Se il vostro cane, normalmente amante del cibo, è troppo stressato per accettare il cibo durante la visita in ospedale, provate a darglielo prima di entrare in ospedale. Portate il cane dall'auto alla porta d'ingresso dell'ospedale, fermatevi per dargli da mangiare un bocconcino speciale e riaccompagnatelo all'auto. Eseguite questa operazione 10 volte per sessione, alcune volte alla settimana. Alla fine della prima o della seconda settimana, il cane dovrebbe mostrare uno stress minimo nel camminare verso la porta dell'ospedale. A quel punto provate a camminare dall'auto alla porta per 5 volte e il 6 andate in sala d'attesa, sedetevi per un minuto o due e andate via. Ricordatevi di lodarli mentre siete seduti! Procedete in questo modo per il resto della settimana ed entro la settimana successiva la maggior parte dei cani sarà pronta ad accettare il cibo quando è seduta nella sala d'attesa. A quel punto iniziate a prenderli un paio di volte alla settimana e a dargli da mangiare nella sala d'attesa come indicato nelle istruzioni precedenti.

A proposito, la modifica di cui sopra può essere utilizzata con giocattoli o giochi. Basta camminare dall'auto alla porta d'ingresso, giocare delicatamente con il cane per 20 o 30 secondi, tornare all'auto e ripetere.

Questi metodi sembrano richiedere molto tempo. Non c'è un modo più veloce per farlo?

Alcuni cani fanno progressi incredibili in un periodo di tempo molto breve. Altri cani possono impiegare mesi. Alcuni possono imparare ad andare dal veterinario con piacere. Altri non lo ameranno mai, ma possono certamente imparare a tollerarlo. La modifica del comportamento può richiedere tempo ma, a mio avviso, se questo aiuta il cane a sentirsi meglio e ad essere meno ansioso/pauroso, è tempo ben speso.

Nel prossimo blog parlerò di come alleviare lo stress durante le visite veterinarie.

Articoli correlati

Articolo precedenteArticolo successivo