cucciolo marrone sdraiato che gioca con il KONG

Insegnare al cucciolo ad ambientarsi e a essere felice in casa

Icona Autore dall'azienda KONG

Ci vuole un po' di allenamento, per voi e per il vostro cane!

Insegnare al cucciolo a sistemarsi e a stare a casa da solo e felice è una delle fasi più importanti dell'addestramento dei cuccioli, anche se per molti è anche la più trascurata! I cani sono animali sociali per natura e quindi stare da soli non gli viene naturale. Molti proprietari si sentono frustrati perché non riescono ad andare da nessuna parte senza compagnia!

È quindi nostra responsabilità aiutare i nostri cuccioli a sentirsi il più possibile tranquilli e sicuri quando sono da soli. Con un po' di tempo e di pazienza, potrete avere il vostro cucciolo a casa da solo e felice in pochissimo tempo!

Nota importante: prima di parlare dell'addestramento, è importante notare che lo stato emotivo del cucciolo deve essere al primo posto. Molti proprietari cercano di iniziare l'addestramento alla separazione praticando le partenze fin dal primo giorno in cui il cucciolo arriva a casa. Sebbene questa sia un'ottima idea, in teoria, può portare a ulteriori disagi, poiché il cucciolo si sentirà confuso e abbandonato fin dal giorno del suo arrivo a casa! Invece, quando si porta a casa un cucciolo, per i primi mesi di vita del cucciolo, bisogna concentrarsi sull'ambientamento del cucciolo e assicurarsi che sia felice e a suo agio prima di lasciarlo.

Fase 1: insegnare la fiducia nelle barriere

Il primo passo per preparare il cucciolo alla separazione è quello di fargli prendere confidenza con le barriere. Far capire al cucciolo che non può avere sempre tutto quello che vuole quando lo vuole, lo aiuterà non solo nell'addestramento alla separazione, ma anche nella tolleranza alla frustrazione e nel controllo degli impulsi.

Decidere dove lasciare il cucciolo è una fase cruciale di questo processo. La maggior parte dei tutori di cuccioli sceglie di lasciare il nuovo cucciolo in una cassa o in un recinto quando viene lasciato, per evitare che metta in atto comportamenti distruttivi o che faccia i suoi bisogni nel posto sbagliato. Farli sentire a proprio agio nella cassa li aiuterà a prepararsi a eventuali partenze.

Nella scelta della cassa, dovreste optare per una cassa abbastanza grande da permettere al cane di stare in piedi, girarsi e sdraiarsi, ma non più grande. Anche se questo può sembrare crudele, c'è una ragione pratica per farlo! I cuccioli vengono educati dalla madre fin da piccoli a non fare i bisogni nel loro spazio di riposo e quindi è meno probabile che facciano i bisogni nella loro cassa. Se la cassa è troppo grande, è probabile che la usino per metà per dormire e per metà come toilette! Se volete acquistare una cassa più grande per far crescere il vostro cucciolo, utilizzate dei divisori per suddividere lo spazio in modo da evitare questo problema.

Se avete intenzione di utilizzare un recinto, potete renderlo leggermente più grande. In questo spazio si può dare al cucciolo un posto per riposare, uno per fare i bisognini e persino dei giocattoli con cui giocare!

Incoraggiare il cucciolo a riposare nella sua cassa o nel suo recinto in altri momenti della giornata (con la porta aperta se il cucciolo non è ancora pronto!) contribuirà a creare associazioni positive con il fatto che questo è un luogo di riposo. Dare al cucciolo un KONG di peluche da leccare e masticare nel recinto contribuirà ad accelerare il processo. Mentre il cucciolo riposa o mastica, potete esercitarvi ad aprire e chiudere la porta per far sì che si senta a suo agio, premiandolo per la sua calma.

Questo può essere fatto anche intorno a porte e cancelli per bambini. Se il cucciolo è preoccupato che voi andiate in bagno, ad esempio, potete spargere dei bocconcini fuori dalla porta mentre siete fuori. In questo modo il cucciolo sarà impegnato a cercare i bocconcini mentre voi entrate e uscite dal bagno. Se avete in programma un'attività che potrebbe richiedere più tempo, come cambiarsi o fare il bagno, date al vostro cucciolo un KONG o un giocattolo da fare dall'altra parte della porta, in modo da creare un'associazione positiva con il fatto che voi siate dall'altra parte della porta!

Fase 2: Partenza

Una nota sul metodo "cry it out ": In passato, gli addestratori consigliavano di lasciare i cuccioli a "piangere" quando li lasciavamo. Tuttavia, i moderni addestratori di cani lo sconsigliano, poiché crea più problemi di quanti ne risolva. Lasciare il cucciolo in uno stato di angoscia prolungato può causare una grande cicatrice emotiva. Anche se dopo che il cucciolo ha finito di piangere, può tacere e sembrare che non sia più angosciato, gli scienziati ritengono che si trovi in uno stato di depressione noto come "impotenza appresa".

Preparare il cucciolo alla partenza può essere una delle cose più difficili da fare! Quando volete lasciare il vostro cucciolo, non fate partenze molto improvvise e/o lunghe!

Per alcuni cuccioli, sarà necessario fare la mossa di andarsene alzandosi e sedendosi di nuovo. Per altri, invece, è possibile avanzare rapidamente in questa fase. Osservare il linguaggio del corpo del singolo cucciolo e lavorare al suo ritmo è fondamentale per renderlo felice.

Un altro aspetto dell'addestramento su cui lavorare è quello di rendere la routine di uscita molto noiosa. I cani sono incredibilmente intelligenti e capiranno molto rapidamente la vostra routine di allontanamento. Un modo per combattere questo problema è fare in modo che i segnali di uscita non abbiano alcun significato per il cane. Ad esempio, mettere le scarpe e poi sedersi a guardare la TV, oppure prendere le chiavi e poi rimetterle subito a terra.

Quando si inizia a lasciare il proprio cucciolo, investire in una videocamera per cani o in un baby monitor è una buona idea, in quanto consente di monitorare i progressi del cucciolo. Se siete in difficoltà, anche l'uso di due telefoni, tablet o computer per videochiamarsi può essere utile per rassicurare che il vostro cucciolo sta bene.

Se il cucciolo può essere fidato, lasciarlo nel suo spazio sicuro con un oggetto che ha il vostro odore può essere rassicurante. I cani sono naturalmente orientati verso gli odori e probabilmente troveranno il vostro odore molto confortante. Lasciare al cucciolo una vecchia maglietta indossata la sera prima o dei calzini usati può davvero aiutare a rilassarlo!

Una cosa da evitare è quella di lasciare gradualmente il cucciolo per periodi sempre più lunghi. I cani sono incredibilmente intelligenti e capiscono subito cosa sta succedendo. All'inizio, ogni tanto, è consigliabile lasciare il cane per un periodo più breve, in modo da renderlo più facile da gestire.

Sintesi

Anche se la preparazione all'abbandono del cucciolo può sembrare un processo lungo e stressante, in realtà si tratta di uno dei piani di addestramento più importanti che si possano affrontare, in quanto prepara il cane ad acquisire competenze per tutta la vita!

Se avete problemi con il vostro cucciolo, è sempre meglio rivolgersi a un addestratore locale di ricompense per un aiuto e un supporto personalizzati.

Articoli correlati

Articolo precedenteArticolo successivo