cane marrone molto felice

Guida del cane buono per essere adottato

Icona Autore dall'azienda KONG

Preparate i vostri cani prima che trovino la loro casa per sempre!

Questo articolo è stato realizzato in collaborazione con Sidewalk Dog Media, il vostro unico punto di riferimento per la cultura cinofila e l'autentica esperienza locale. Non perdetevi la loro premiata newsletter!

Alcuni dei nostri umani preferiti sul pianeta sono genitori affidatari di cani. Questi eroi di tutti i giorni prestano le loro case e i loro cuori ai cani bisognosi, aiutandoli nel contempo a trovare famiglie per sempre altrettanto fantastiche.

Può essere necessario un po' di tempo per trovare una casa adottiva giusta per il vostro cane in affidamento, ma ci sono molti modi per assicurarsi che il vostro cucciolo temporaneo non venga trascurato da potenziali adottanti.

Abbiamo individuato alcuni accorgimenti che aiuteranno il vostro diamante nella mischia a distinguersi:

Oh, comportatevi bene!

Prima di tutto, il cane in affido ha molte più possibilità di trovare una casa per sempre se ha già ricevuto un addestramento di base. L'addestramento alla toilette e l'addestramento alla cassa sono il punto di partenza ideale, seguiti dalle buone maniere come "seduto" e "aspetta". Se avete per le mani un cane intelligente, potete mostrare altri trucchi durante gli eventi di adozione o in video.

Se il cane che avete in custodia mostra alcuni comportamenti scorretti, non preoccupatevi! Problemi come l'ansia da separazione, lo scavare, l'abbaiare e il masticare in modo inappropriato sono comuni e possono essere risolti con la pazienza, la costanza e tonnellate di rinforzi positivi (qualcuno ha detto Easy Treat?). Se Fido è arrivato a casa vostra con un bagaglio più serio, chiedete l'aiuto del centro di soccorso con cui state lavorando: la maggior parte di loro ha addestratori che possono dare una mano.

Il biografismo è un'esperienza da non perdere

La maggior parte dei potenziali adottanti conoscerà il vostro cane in affido su Internet. Le persone in cerca di adozione probabilmente passeranno al setaccio un gran numero di biografie(si parla di decine, se non centinaia), quindi è fondamentale creare un profilo che permetta al vostro affidatario di brillare.

Dal punto di vista visivo, cercate di ottenere foto di alta qualità, ben illuminate e prive di sfondo, che mettano in risalto una posa o un'espressione particolarmente carina. Se la fotografia non è il vostro forte, chiedete l'aiuto di un amico o informatevi presso l'organizzazione di recupero per vedere se conoscono qualche fotografo professionista che possa donare una sessione. Anche i video sono molto apprezzati dai potenziali adottanti: riprendete il vostro cane adottivo mentre esegue dei trucchi, interagisce dolcemente con i bambini o con altri animali domestici o semplicemente si comporta in modo buffo e adorabile.

Per quanto riguarda la descrizione scritta, date vita alla personalità del vostro affidatario scavando nelle specifiche di ciò che lo rende così speciale. Considerate le parole: "Pieno di anni" farà innamorare un potenziale adottante; "vecchio" potrebbe non esserlo.

È importante essere chiari sui limiti (e tutti i cani ne hanno!), ma bisogna concentrarsi su ciò che l'affidatario può fare, sia che sia destinato alla grandezza nell'agility, sia che sia semplicemente il compagno perfetto per l'abbuffata di Netflix.

Lavorare sulla scena sociale

Una volta perfezionata la biografia del vostro affidatario, è ora di diffonderla su tutte le piattaforme di social media di cui fate parte, comprese le comunità online più piccole come Nextdoor. Chiedete anche ad amici e parenti di condividerla, soprattutto se hanno un grande seguito. Per aumentare il clamore, prendete in considerazione l'idea di creare un account Instagram per il vostro cane in affido.

Non dimenticate di esporla anche in pubblico! Se il temperamento del vostro affidatario vi permette di farlo in sicurezza, portatelo agli incontri con il suo ente di recupero, portatelo a fare delle gite a misura di cane e portatelo a spasso vicino alle scuole e ai parchi del quartiere durante le ore di punta. Indossate al vostro affidatario un gilet o una bandana con la scritta "adottami", in modo che i suoi nuovi amici umani sappiano che è un agente libero.

Salutare con un sorriso (e un dolcetto)

Con questi consigli, il vostro ospite a quattro zampe se ne andrà nella sua casa per sempre in men che non si dica. E quando sarà il momento del commiato ufficiale, pensate di regalargli un nuovo giocattolo per augurargli buona fortuna nella prossima fase del suo viaggio. (Oppure regalate ai vostri cani residenti un KONG Box come premio per aver sopportato il loro fratellino temporaneo: se lo sono meritato).

A voi, affidatari, va il nostro cappello. Grazie per aver reso il mondo un posto migliore per i cuccioli!

Articoli correlati

Articolo precedenteArticolo successivo