Gli animali amano giocare e ne hanno bisogno

Numerosi studi scientifici sulle interazioni sociali negli esseri umani e negli animali sottolineano l’importanza del gioco. Gli esseri umani e i loro animali condividono una caratteristica unica: giocano per tutto il corso della loro vita. Il fatto che noi esseri umani e gli animali continuiamo a giocare anche da adulti rappresenta una componente significativa di ciò che rende speciale il nostro rapporto. Proprio come le persone, i cani e i gatti hanno bisogno di relax e divertimento per crescere e stare bene. Sebbene il gioco possa essere elettrizzante e divertente, dobbiamo ricordare che i nostri animali hanno anche bisogno di essere sorvegliati. Devono imparare le regole del gioco. Noi abbiamo la responsabilità di insegnare ai nostri animali, in particolare ai cani, quando è il momento di giocare e quando non lo è. Un cane in preda all’entusiasmo può perdere il controllo e la mancanza di controllo può condurre all’aggressività.

I cani hanno bisogno di giocare

Per i cani, il gioco rappresenta una parte importante di questo processo. Il gioco interattivo può rafforzare il legame tra voi e il vostro animale.

I cani esistono da milioni di anni e hanno vissuto allo stato brado per la maggior parte di questo tempo. Come tutti gli animali selvatici, hanno dovuto imparare a badare a se stessi. Il branco ha rappresentato un ruolo fondamentale per la loro sopravvivenza. I cani selvatici cacciavano tutti insieme in branco, in modo da sopraffare la preda e proteggersi l’un l’altro da predatori di maggiori dimensioni. A un certo punto, gli esseri umani hanno compreso che era possibile addestrare i cani e affidare loro il compito di sorvegliare e proteggere il bestiame. Solo di recente, gli esseri umani hanno iniziato ad apprezzare appieno i diversi modi in cui un cane può rappresentare un valore per le loro vite:dalla protezione, allo svago, alla compagnia. Attualmente, molti cani vengono tenuti in casa.. I loro padroni li ritengono membri della famiglia e, per il cane, la famiglia umana ha sostituito il branco.

Malgrado l’addomesticazione recente, gli istinti fondamentali dei cani non sono cambiati.  I cani sono predatori e opportunisti e amano cercare il cibo. Sono “programmati” geneticamente per andare a caccia per cibarsi. Frugare sui piani d’appoggio, rovistare nel bidone della spazzatura, elemosinare la cena, scavare in giardino e mordere i mobili sono comportamenti tipici di uno “spazzino” opportunista che approfitta dell’ambiente in cui vive. Spesso, questi vengono considerati problemi di comportamento, quando, di fatto, rappresentano soltanto la prova che un cane si comporta da cane.

Quasi tutti i comportamenti comuni possono essere attribuiti all’istinto. Nella vita allo stato brado, abbaiare, scavare, marcare il territorio e mordere aveva uno scopo ben preciso. Quando i cani attaccano qualcosa e tentano di dilaniarla oppure scuotono con violenza un oggetto inanimato, non fanno altro che seguire il proprio istinto che li porta a sottomettere la preda allo scopo di nutrirsi e sopravvivere. Quando al cane viene lanciata una pallina, quello che appare come un gioco è, di fatto, un istinto naturale alla caccia.

I cani tendono a diventare frustrati se i loro istinti naturali vengono continuamente repressi. Anziché combattere questi istinti o punire il cane perché si comporta secondo la sua natura, è molto più produttivo trovare modi accettabili di soddisfare tali istinti. Giocare in modo sano può influire sul cambiamento dei nostri animali in molti modi. Lo sviluppo fisico e mentale, le emozioni e il comportamento sono tutti fattori che possono essere influenzati dal modo in cui il vostro animale gioca. Giochi come il lancio, il “tira e molla” e il riporto possono soddisfare le esigenze istintive dei cani, oltre a rafforzare il legame tra cane e padrone. Giocare consente al cane di consumare le energie in eccesso, fattore estremamente importante per un comportamento appropriato. Per essere equilibrati e felici, i cani hanno bisogno di giocare.

Il gioco è necessario, perché un cane annoiato troverà qualcosa da fare e, spesso, questo si traduce in attività di masticazione distruttive. Questo problema può essere risolto facilmente offrendo al cane dei giocattoli gradevoli da masticare. Da più di 35 anni, i proprietari di cani utilizzano i prodotti KONG per ridurre al minimo i comportamenti inadeguati e per tenere occupati i loro cani. I giocattoli KONG sono resistenti e adatti per la masticazione, oltre ad essere dotati di caratteristiche di rimbalzo imprevedibili che stimolano l’istinto naturale del cane alla caccia. Una volta che il cane riesce ad acchiappare il KONG, la gomma naturale di cui è composto può essere mordicchiata per ore, soddisfacendo così l’esigenza della rincorsa e della masticazione.

Non tutti i cani, però, sono automaticamente portati a masticare i KONG. Molti esperti suggeriscono di riempirlo di cibo. I cani vengono subito attratti dal suo contenuto e invitati a scoprire in che modo tirar fuori i bocconcini. I giochi ripieni di bocconcini rappresentano un ottimo sistema per attirare l’attenzione iniziale del cane e continuare a masticare il giocattolo non farà altro che rafforzare le sue buone abitudini.